PAVIMENTI TOSSICI | PUO' SUCCEDERE...

Certo non capita spesso, ma può succedere di leggere informazioni come questa: "Sequestate piastrelle tossiche" oppure "Proliferazione di funghi sul parquet". Perchè succede e come tutelarsi?

E' del 10 febbraio 2017 l'articolo apparso su Modena Today che titolava: "Piastrelle tossiche importate dalla Cina, sequestri e denunce" .  L'articolo informava che si trattava di prodotti cinesi da pavimentazione che all’improvviso hanno cambiato colore degradandosi. Da accertamenti eseguiti sul prodotto, si è accertato che erano piastrelle altamente tossiche e nocive per la salute. La guardia di finanza ne ha sequestrate una ingente quantità e  l'Arpa ha eseguito rilievi sulla dannosità, secondo i quali  "l’esposizione delle persone alle polveri generate dal calpestio dei pavimenti coperti con tale tipologia di mattonelle era causa di danno, nel lungo periodo, alla salute delle persone che risiedono nei relativi ambienti indoor... ”

 

IL PAVIMENTO CINESE CHE CONTENEVA COMPOSTI DANNOSI
Sapere che esistono pavimenti che sprigionano sostanze volatili dannose, è una notizia poco confortante, soprattutto perchè non è l'unica.  Stesso problema in Sicilia, a Catania e a Enna  e in altre parti d'Italia, dove ci sono stati casi analoghi anche per il parquet e in pvc.  Il sequestro di Enna è relativo a migliaia di piastrelle contenenti arsenico, nichel, piombo e cromo. Le fiamme gialle hanno anche rintracciato vari lotti a rischio, di importazione dalla Cina,  e ne hanno bloccato il commercio.   Dato che le piastrelle vengono prodotte con miscele di argille e minerali, alcuni produttori senza scrupoli, non controllano se nell'impasto ci sono sostanze tossiche o rifiuti speciali.    In altri casi,  nei pavimenti si è riscontrata anche una carica di radioattività molto superiore alla norma, per cui interi container sono stati sequestrati.  Non è stata esclusa,  oltre all'incuria, neppure l'intenzionalità, con l'introduzione volotaria di rifiuti radioattivi.
 
 
pavimenti tossici cina
 
 
 
IL PARQUET CHE FA I FUNGHI
Il singolare episodio del parquet che fa i funghi  è accaduto nel quartiere di Legino, a Savona, dove al rientro delle ferie estive, la proprietaria ha visto spuntare rapidamente, al centro del suo pavimento, un nutrito cespo di spore funginee.  La proliferazione, secondo gli esperti, è dovuta alla scarsa qualità del pavimento in legno di origine cinese, sprovvisto di certificazioni che attestino i trattamenti effettuati.
 
parquet cinese dannoso
 
 
 
TUTTI I PAVIMENTI CINESI SONO DANNOSI?
Per cui tutti i pavimenti provenienti dalla Cina sono a rischio? No,  sicuramente no. Esistono produzioni cinesi di qualità e produzioni che non lo sono. Il problema nasce piuttoso dal fatto che le produzioni cinesi non sono regolamentate come quelle Europee.  Secondo la direttiva Europea dei materiali da costruzione, cioè dei materiali utilizzati nel mondo dell'edilizia, privata o pubblica,  i prodotti devono essere testati da organismi indipendenti e classificati, cioè certificati.  Le certificazioni, che sono obbligatorie in Italia, come nel resto dell'Europa, non sono obbligatorie in Cina.  Ecco perchè, se i pavimenti non sono di origine Europea o controllati dall'Importatore Europeo, possono contenere composti a rischio.
 
Sono molte le Aziende Europee che importano dalla Cina e quelle più attente e serie, controllano i materiali che acquistato, inoltre li fanno certificare in Europa, sottoponendoli a tutti i test che prescrive la normativa. Per cui è molto importante affidarsi ad Aziende che pongono attenzione alla qualità.
 
 
CERTIFICAZIONI EUROPEE
I pavimenti fanno parte dei prodotti da costruzione, pertanto devono avere una scheda tecnica, che riporta i dati e le classificazioni con cui hanno passato i test. Secondo la normativa Europea, tutti i pavimenti devono avere la certificazione D.O.P. (Declaration of Performance) che assicura che rispettano le caratteristiche prestazionali in riferimento alla loro provenienza, all’ uso previsto e al contenuto di sostanze nocive.  In Italia è obbligatorio.
 
 
PERCHE' I PAVIMENTI IN LAMINATO SONO SICURI?
I pavimenti in laminato, almeno in Italia, non rientrano in queste problematiche,  perchè i pavimenti in laminato cinesi non sono entrati nel mercato Italiano, per svariate ragioni.  Per ora,  i pavimenti in laminato sono di produzione Europea, di conseguenza sono in possesso di tutte le certificazioni e hanno passato tutti i test necessari per poter essere venduti nel nostro mercato. Come il pavimento il laminato  Parkover.   Mentre per quanto riguarda piastrelle, pvc e parquet, occorre fare molta più attenzione. 
 
 
TUTTI I PAVIMENTI ECONOMICI SONO A RISCHIO?
Non sempre i pavimenti molto economici sono a rischio, se si tratta di una fine collezione, stock o materiale in esaurimento è probabile che possa essere una vera occasione, ma difficilmente si può acquistare un pavimento di qualità  ad un prezzo inferiore a quello di mercato e sperare che sia perfetto. Se il prezzo di vendita è inferiore alla media di mercato, una domanda sul perchè occorre farsela; se non si tratta di una occasione, significa da qualche parte c'è una carenza, che può essere tecnica, estetica o di altra natura.
 
 
COME TUTELARSI?
413 2 marcaturace
Sulla sicurezza, relativamente al rilascio di sostanze nocive nell’ambiente, è chiaro che hanno moltissima importanza le materie prime utilizzate e i prodotti che fanno parte del processo di produzione, come leganti, miscele, solventi, collanti ecc...  Un parquet non è composto solo da legno,  come in una piastrella non c'è solo argilla, nè in un pavimento in pvc c'è soltanto il pvc.
 
Tutti i componenti di un pavimento sono importanti,
non solo il materiale primario.
 
Per cui, come si fa per essere sicuri che il pavimento non rilascia sostanze tossiche? 
E' più semplice di quanto si creda. Perchè esistono le certificazione. Prima di tutte la certificazione CE,   cioè questo semplice loghino  ce logo   La marcatura CE, è in vigore dal 1993 ed è quella che assicura che il prodotto è stato sottoposto a quell'insieme di pratiche obbligatorie,  secondo direttiva e regolamento comunitario dell'Unione europea, e che quindi è conforme ai requisiti di sicurezza previsti. L'apposizione del marchio CE assicura che è un prodotto controllato. 
 

Nel caso di importazione di prodotti fabbricati in paesi extra UE (ad esempio la Cina) è l'importatore che, prima della messa in commercio del pavimento, deve accertare che lo stesso abbia tutti i requisiti, richiedendo le schede tecniche,  il D.o.P e\o copia dei test oppure facendoli eseguire personalmente, dagli organismi competenti.

 
LA CERTIFICAZIONE HEALTH SAFETY
Accertarsi i che il pavimento sia in regola con le normative Europee è di primaria importanza. Esistono molte certificazioni per le pavimentazioni, tra cui l'Health Safety. Se il pavimento è controllato in Europa ed è certificato Health Safety, la sicurezza e massima, perchè è proprio il test che controlla il rilascio delle sostanze dannose, nell'aria che si respira.
 
Ogni materiale sprigiona composti leggeri, che si mescolano all'aria, anche i più naturali, come il legno e il sughero, rilasciano sostanze volatili. 
 
a tridimensionale
Sono assurdi alcuni articoli che si leggono, che parlano di pericolosità dei pavimenti perchè rilasciano formaldeide o ftlalati o altri composti;  tutto rilascia COV\VOC, ma il punto è in che quantita? Che tipo di COV\VOC?  Occorre approfondire.
 
I COV o VOC (dall'italiano: Composti Organici Volatili  o dall'inglese Volatile Organic Compounds), comprendono vari composti che volatilizzano,  si tratta di emissioni nell'aria di prodotti volatili. Anche i normali detersivi per la casa li rilasciano, anche gli arredi, come i rivestimenti. Il problema nasce quando trascorriamo buona parte della giornata all'interno di edifici, al chiuso e l'esposizione  ai COV\VOC è a lungo termine, o la concentrazione è alta. Per questa ragione una buona ventilazione giornaliera degli ambienti è una sana abitudine.
 
 
PERCHE' E' IMPORTANTE LA CERTIFICAZIONE HEALTH SAFETY?
La certificazione Health Safety definisce i composti volatili, presenti in un prodotto, secondo l'impatto che hanno sull'aria contenuta nell'ambiente (che è quella che si respira). Le classi vanno dalla C (dannosa) fino alla A+  che è la migliore, quella cioè con il minore impatto sulla salute e la sicurezza sanitaria. Per cui, se un pavimento ha la certificazione A+ significa che è sicuro!
 
Le classi vanno da:
Rischio di tossicità molto scarsa = A+
Rischio di tossicità molto elevata = C
 

Si tratta di una semplice classificazione, simile a quella che troviamo negli Attestati di Prestazione Energetica di un edificio.  Il suo possesso garantisce che il prodotto in questione non rilascia sostanze tossiche nell'ambiente, in quantità tali da essere nocive per l'essere umano.   In Italia la certificazione COV\VOC non è ancora obbligatoria.  Nonostante non sussista l'obbligo, la nostra scelta è quella di prediligere prodotti che hanno questa certificazione.

 

SICUREZZA IN PILLOLE
1.  in Italia i pavimenti  devono essere marcati CE
2.  un pavimento certificato secondo le normative Europee non è rischioso per la salute;
3.  se il pavimento ha la certificazione Heath Safety classe A+  è sicuro;
 
voc cov cam
 
 
CONTINUA A LEGGERE: PAVIMENTI PVC | Pericolosi per la salute?
 
SAFE&ECO: ANIMA ECOLOGICA
VOC | Inquinamento indoor
VOC - COV | Cosa sono?
Certificazioni Pavimenti
PAVIMENTO NON INQUINANTE | Pavimenti facili da smaltire
BRE EAM | Lo standard progettuale nell'edilizia
Pin It

Tags: PAVIMENTI ECOLOGICI, PAVIMENTI CERTIFICATI, PAVIMENTI PER INTERNI, PAVIMENTI PER LA SICUREZZA, PAVIMENTI IN PVC

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.