614

EDILIZIA SCOLASTICA  PAVIMENTI

Studenti a casa e cantieri per l’edilizia scolastica anticipati. Il Miur, con un apposito Decreto ministeriale, ha ripartito tra le Regioni 510 milioni di euro per un totale di 280 interventi.

RIPARTONO I CANTIERI NEL SETTORE SCOLASTICO

Una buona notizia arriva dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, che  questa settimana ha firmato il decreto di ripartizione alle Regioni di 510 milioni di euro destinati all’edilizia scolastica. E' stato dato il via libera al finanziamento dei primi 280 interventi, per un totale di 420,9 milioni di euro.

Per tre regioni (Abruzzo, Puglia e Calabria) si rende necessario un supplemento di istruttoria e, per non rallentare le altre regioni,  è stato deciso di sbloccare la maggior parte dei progetti, mentre le risorse residue  saranno assegnate dal Miur alle tre regioni mancanti con un successivo decreto.

 

logo edilizia scolastica
LINK ALLA PAGINA DEI FINANZIAMENTI
 

edilizia scolastica - pavimenti - Nanni Giancarlo

 

FINANZIAMENTI IN ARRIVO PER GLI EDIFICI SCOLASTICI

“Pur nel difficile momento che stiamo vivendo in tutto il Paese - sottolinea la Ministra Lucia Azzolina - il Ministero dell’Istruzione prosegue il proprio lavoro anche sul tema dell’edilizia scolastica, che resta assolutamente una priorità. Questo sblocco di risorse è un intervento importante, nell’interesse dei nostri studenti e di tutta la comunità scolastica”.

Sbloccare i primi finanziamenti, proprio in un momento di emergenza come questo, ha un importante valore per noi   - spiega la Vice Ministra Anna Ascani - dimostra che il lavoro per le nostre scuole non si ferma, che siamo impegnati a rafforzare il sistema e a supportare Regioni ed Enti locali nonostante la fase complicata. Questi fondi andranno in erogazione diretta e si potrà agire in maniera mirata e rapida. Una misura importante per i nostri studenti, ma anche per il tessuto produttivo che si occuperà degli interventi finanziati”.

EDILIZIA SCOLASTICA - Pavimenti e Rivestimenti - Nanni Giancarlo

 

LE SCUOLE RIAPRONO  PER ESSERE RINNOVATE

Quindi le scuole riaprono per dare spazio ai cantieri, che si occuperanno della messa in sicurezza delle aule.  Stiamo parlando di oltre 2mila lavori di edilizia scolastica, secondo una ricognizione della viceministra Anna Ascani. Opere piccole e grandi,  che rientrano in tre diversi filoni di finanziamento.

Interventi che erano stati richiesti da tempo e mai eseguiti, del resto la fotografia dei nostri edifici scolastici la conosciamo. 7.455 edifici, che accolgono 2,6 milioni di alunni in aule che spesso sono vetuste, inadeguiate, non in sicurezza; di cui il 51% è stato costruito prima del 1976 e solo il 10% dopo il 1998, senza contare che il 45% di stabili è ubicato in zone ad alto rischio sismico.

 

510 MILIONI DI €

Il DM 175/2020  sblocca 510 milioni di euro, per il triennio 2018-2020, assegnando subito alle Regioni circa 420 milioni di euro per l’edilizia scolastica.  Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, gli enti locali sono autorizzati ad avviare le procedure di gara per l’affidamento dei successivi livelli di progettazione e per l’esecuzione dei lavori.

Gli enti locali potranno contare su un’anticipazione, fino al 20% del finanziamento; la restante somma potrà essere richiesta solo successivamente all’avvenuta aggiudicazione dei lavori e sarà erogata sulla base degli stati di avanzamento lavori o delle spese maturate dall’ente, debitamente certificati dal responsabile unico del procedimento.
 
Il termine entro il quale devono essere affidati i lavori cambia a seconda della tipologia d’intervento:
- per gli interventi il cui importo  è inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria il termine è di 12 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione, cioè a partire dal 6 maggio 2020;
- per gli interventi di nuova costruzione o di importo pari o superiore alla soglia di rilevanza comunitaria, in diciotto mesi, decorrenti dalla data di pubblicazione cioè a partire dal 6 maggio 2020. 

 

EDILIZIA SCOLASTICA - Pavimenti e Rivestimenti - Nanni Giancarlo

 

 

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI SICURI E ANTIBATTERICI
Ogni luogo adibito all’insegnamento, dall’asilo fino all’Università, e ad ogni altra tipologia di studio, dovrebbe essere funzionale e confortevole, oltre che assicurare una buona igiene.   Trovarsi in un ambiente comodo, favorisce l’apprendimento. Per questo motivo  pavimenti e  rivestimenti per l'edilizia scolastica hanno molta importanza. 
 
I pavimenti tecnici in PVC sono multifunzionali, nel senso che sono adatti a una grande varietà di ambienti e utilizzi.  Pavimenti per l’ingresso, pavimenti per le aule, per i corridoi, per la biblioteca, i bagni, la palestra… Una soluzione globale e integrata, per progettare nel miglior modo tutta la struttura, nel suo insieme e realizzare anche una riduzione dei costi di gestione.
 
 
Per tutti i luoghi dedicati all'insegnamento e all'apprendimento, i pavimenti e rivestimenti tecnici in PVC sono i più indicati, in quanto offrono almeno 5  vantaggi:
  1. RESILIENZA:  hanno un certo grado di flessibilità che permette anche un’azione ammortizzante.  Il pavimento o il rivestimento resiliente è un prodotto che, sottoposto a pressione tende a essere flessibile, ad adattarsi, per poi tornare alla configurazione iniziale, una volta eliminata la sollecitazione esterna. I pavimenti resilenti permettono un impatto più naturale sul corpo e sulla colonna vertebrale, quando si cammina, rispetto ai pavimenti duri e, grazie alla loro composizione, offrono anche un maggiore valore di  comfort acustico al rumore di caplestio. 

  2. ANTIBATTERICI:  i pavimenti vinilici destinati ad ambienti scolastici di ogni tipologia, sia per le materne e gli asili, per le scuole dell'infanzia fino agli studi universitari, ma anche per gli ambienti di appendiamento di varie discipline specializzate, hanno trattamenti specifici antibatterici e fungicidi, inoltre la loro superficie è finita con prodotti che li rendono più facili da pulire, per mantenere il giusto grado di igienicità.

  3. ANTISCIVOLO:  La normativa italiana prevede l'utilizzo di pavimenti antiscivolo in tutti gli ambienti pubblici, anche se è ancora scarsamente applicata. Per essere considerati pavimenti antiscivolo devono essere sottoposti a test, con rilascio di conseguente certificazione.  Le normative europee di riferimento  attualmente sono  la EN 14041 per la sicurezza antiscivolo secondo la classe DS e la EN-DIN 51130 che detemina il coefficiente di frizione per cui  viene attribuito un valore di rischio di scivolamento "R"  sulla base di test di laboratorio.  Più è alto il rischio di scivolamento maggiore deve essere la classe di appartenenza del pavimento, per limitare al massimo i danni accidentali, derivanti da eccessiva scivolosità.   La sicurezza antiscivolo non è mai da sottovalutare in un pavimento dove il passaggio è intenso. I pavimenti tecnici in vinilico  Pavinil BF70 hanno caratteristiche antiscivolo con classificazione secondo la normativa EN-DIN 51130. Il coefficiente di frizione, comunemente denominato "sicurezza antiscivolo" è un valore da considerare nel progetto di un pavimento scolastico, dove transitano tante persone di qualsiasi età, non solo gli alunni di una scuola, asilo o luogo di studio, anche i docenti e i visitatori, i genitori e il personale, possono avere maggiore protezione verso i rischi che comporta una caduta accidentale.

antiscivolo 1
  1. IGNIFUGHI:  lasicurezza relativa al comportamento al fuocoè un aspetto da non sottovalutare.  L'attuale normativa europea, prevede che i pavimenti scolastici non siano pericolosi in caso di incendio,  come richiesto dal Ministero. Le certificazioni EN 13501-1 determinano la classe di sicurezza che dovrebbe avere il pavimento ignifugo all'interno dei luoghi scolastici.  Le classi ritenute idonee sono quelle contenute tra la classe A e le classi Bfl-s1 o Cfl-s1, le uniche accettate e  ritenute adatte,  per pavimentare tutti i luoghi adebiti all'insegnamento. 

  2. RESISTENTI:   i pavimenti scolastici sono fortemente sollecitati, in particolare lungo i corridoi comuni, per cui devono essere in grado di resistere ai passaggi intensivi e frequenti.  La classificazione che indica dove possono essere utilizzati i pavimenti è la EN 685 che divide i prodotti in tre categorie: abitativo, commerciale, industriale, con relativi valori numerici che identificano il grado di resistenza del pavimento. Più è alto il valore, più è alta la resistenza. Per il settore scolastico non si dovrebbe mai scendere al di sotto della classe 34.

 

edilizia scolastica - pavimenti - Nanni Giancarlo

 

asilo 3
I pavimenti tecnici in PVC sono sicuri e confortevoli
 
 
 

 

TUTTI I PAVIMENTI VINILICI HANNO IN MEDESIMO GRADO DI SICUREZZA?
Non è sufficiente parlare di pavimenti in pvc pensando che questo sia sufficiente per avere un pavimento dalle alte qualità tecniche, il mondo  dei pavimenti vinilici è molto vasto,  le caratteristiche tecniche e di performances variano molto da prodotto a prodotto, in quanto i pavimenti in pvc sono il risultato di mescole di varie materie prime e plastificanti e già gli stessi plastificanti non sono tutti uguali tra loro. 
 
Si potrebbero dividere i pavimenti in pvc in tre grandi categorie e ogniuna d'esse ha caratteristiche specifiche. (per approfondimento: LVT - PVC | Pavimenti Info Tipologie). I pavimenti per uso scolastico rientrano nella categoria dei pavimenti tecnici in PVC,  dove  i controlli  sono rigorosi, per garantire che  i pavimenti siano sicuri sotto ogni aspetto, anche relativamente ai composti volatili emessi nell'aria, chiamati VOC o COV  (per approfondimento: VOC | Inquinamento indoor). I pavimenti scolastici in pvc infatti non devono essere  pericolosi per la salute.
 
 
 
 
PERSONALIZZAZIONI
I pavimenti vinilici hanno anche un’altra particolarità da non sottovalutare, permettono di creare intarsi!  Dato che sono relativamente facili da tagliare e sagomare, è possibile inserire forme, colori, disegni, strisce e segnaletiche realizzate mediante dime, per aggiungere carattere all'ambiente, mettere in risalto delle zone, aree dedicate, delimitate con colori diversi e accostamenti di prodotto, creare camminamenti per aiutare gli alunni e gli utenti da orientarsi nell'edificio scolastico o anche solo per movimentare l’ambiente, rendendolo più accattivante e particolare.  
 
L’atrio può essere personalizzato, con motivi, disegni, intarsi, che rendono professionale, accogliente e unica la zona di accesso. Con i pavimenti vinilici si possono proggettare pavimentazioni creative.  Le pavimentazioni colorate e creative, dovrebbero essere sempre presenti negli asili,  perchè colore e movimento sono due fattori importanti per stimolare i bambini in crescita.  Pavimenti colorati e allegri  dovrebbero trovare il loro spazio nell'infanzia e in tutti gli ambienti dedicati a bimbi e ragazzi. Avere pavimenti allegri contribuisce alla loro percezione di vivere in un ambiente migliore.
 
 
asilo 6
 
scuola 6
 
reception 10
 
 
 
CORRIDOI E ZONE DI PASSAGGIO NELLE SCUOLE
Normalmente sono i luoghi più affollati e sottoposti a stress di traffico, per cui richiedono pavimenti continuativi, molto resistenti e antiscivolo. Nanni Giancarlo & C. fornisce pavimenti funzionali, che allo stesso tempo sono belli e allegri da vedere e hanno caratteristiche come:  
 
• Antiscivolo per la sicurezza;
• Acustiche per tenere il rumore sotto controllo;
• Particolarmente robusti e resistenti all'usura;
• Pavimenti da facile pulizia e manutenzione;
 
 
 
SICUREZZA E SALUTE
I pavimenti tecnici  in PVC possono offrire anche un alto grado di sicurezza per quanto riguarda la qualità delle materie prime utilizzate per la loro produzione. I pavimenti vinilici Pavinil della Nanni Giancarolo & C.  fanno parte della linea Safe&Eco, pavimenti rispettosi della salute e dell'ambiente. Sono privi di solventi, metalli pesanti, emissione di voc nocivi, perchè anche quello che non si vede, ha una gande importanza.
pavimenti per scuola 1
 
 
  
LA MENSA SCOLASTICA
Se la mensa ha una zona interna per la preparazione dei pasti, è probabile che il pavimento più adatto sia un pavimento tecnico in pvc antiscivolo con classificazione R10 e proprietà antisdrucciolo, anche quando il pavimento è bagnato. Questa proprietà è utile anche nelle zone umide dei bagni.  Pavinil Safe R10 è il pavimento adatto per ambienti dove c’è presenza di liquidi, il rischio di scivolamento si amplifica, ragione per cui un pavimento antisdrucciolo è l’ideale per prevenire cadute accidentali.
 
 
spoer12PALESTRA
Un buon pavimento per la palestra deve essere flessibile, ma robusto. I pavimenti vinilici  sono una valida alternativa ai parquet, anzi, rispetto al parquet ha una resilienza maggiore, come Pavinil Activity che è stato studiato appositamente per gli ambienti dove si svolgono attività fisiche.
 
logo edilizia scolastica
PIANO PALESTRE
 
 
SCUOLA DI MUSICA E BIBLIOTECHE
Per le scuole di musica i pavimenti migliori sono quelli con proprietà di abbattimento acustico, come Pavinil Silent che ha un grado di assorbimento pari a 19 dB. Le lezioni saranno molto più piacevoli e gli alunni non solo apprenderanno meglio, più velocemente e senza stress.  Anche in tutti gli altri luoghi dove il silenzio è importante come le biblioteche, Pavinil Silent è da tenere in considerazione, ma noi lo consigliamo anche nelle aule per gli alunni, perché smorzare i rumori facilita la concentrazione, abbassa lo stress e di conseguenza aumenta l’apprendimento.
 
 
 
edilizia scolastica - pavimenti e rivestimenti - Nanni Giancarlo
 
DETTAGLI PER AMBIENTI SICURI
Non solo sono colorati e piacevoli da vedere, ma sono anche tanto utili; parliamo dei profili paracolpi e proteggi angoli in materiale resiliente, come i paracolpi Nocrash. Il taglio  angolare a "V", la composizone e soprattutto la speciale conformazione con camera di compressione, sono dettagli in grado di assorbire i colpi accidentali che si potrebbero dare agli angoli vivi della parete.  Il profilo Nocrash, è in grado di assorbire il colpo e, grazie alla sua resilienza, tornare come prima
 
I colori dei paracolpi NoCrash sono diversi per adattarsi ad ogni tipologia di arredamento e necessità anche estetica, oltre che funzionale. Nocrash è facile da posare mediante incollaggio e, in poco tempo, mette in sicurezza tutti gli angoli vivi, mentre dona una nota di colore vivace.
 
Pratici ed efficaci sono la giusta soluzione per mettere in sicurezza gli spazi dove giocano e vivono bambini e ragazzi. Il profilo in pvc morbido NoCrash è un efficace  protezione antitrauma per mettere in sicurezza tuti gli spazi scolastci, dalle aule alla palestra e i luoghi in comune, compresi corridoi e  bagni.  I paraspigoli in gomma o vinilico morbido non dovrebbero mai mancare in uno spazio bimbi ben progettato.
 
paracolpi gomma antitrauma per scuole e asili
 
 
Per qualsiasi informazione circa i pavimenti per il settore scolastico, ci si può rivolgere a servizioclienti

CONTINUA A LEGGERE: PAVIMENTI COLORATI IN  PVC
 
RIVESTIMENTI PER SCUOLE ED ASILI
PAVIMENTI ANTITRAUMA PER INTERNO ED ESTERNO
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI AD USO SCOLASTICO
 
 
 

Tags: PAVIMENTI CERTIFICATI, PAVIMENTI PER INTERNI, SCUOLA Pavimenti e Rivestimenti, GUIDE

Stampa