BONUS EDILIZIA | PROROGA 2022

Bonus edilizia prorogati al 2024, il bonus facciate al 2022 al 60%  - Le novità!

La legge di bilancio 2022  (L.30.12.2021 n.234)  introduce tre anni in più per i bonus ristrutturazioni, ecobonus, sismabonus, bonus verde e bonus mobili. Inotre, c'è la novità di una detrazione del 75% per l’installazione di ascensori e montacarichi. È quanto prevede la Legge di Bilancio 2022 approvata dalla Camera

 

PRINCIPALI NOVITA' IN MATERIA DI AGEVOLAZIONI 2022 PER L'EDILIZIA

  • Sono confermati fino al 2024  i bonus ristrutturazioni, ecobonus, sismabonus, bonus verde, alla medesime condizioni precedenti.
  • Qualche variazione invece per bonus facciate e bonus mobili
  • Viene introdotto un nuovo bonus per abbattere le barriere architettoniche.

 

BONUS RISTRUTTURAZIONI, ECOBONUS E SISMABONUS FINO AL 2024

Sono prorogate di tre anni, fino al 31 dicembre 2024, le agevolazioni fiscali per:
- interventi volti al recupero del patrimonio edilizio di cui ad art. 16bis 1 TUIR   -Bonus ristrutturazioni del 50% su una spesa massima di 96mila euro per unità immobiliare;
- spese relative agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti  -Ecobonus ordinario con detrazioni del 50% o 65%   -Interventi sulle parti comuni con detrazione del 70-75%, ivi comprese le detrazioni  dell’80-85% previste dal co.2-quater in caso di opere dove si preferisce applicare congiuntamente ecobonus e sismabonus);
- l’adozione di misure antisismiche e l’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica degli edifici (sismabonus 50%, 70-80%, 75-85%, incluso quello spettante a chi acquista immobili nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3, realizzati mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici).

 

BONUS MOBILI FINO AL 2024 MA CON TETTO DECRESCENTE

Proroga anche per la detrazione per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici effettuati negli anni 2022 - 2023 - 2024 destinati all’arredo di immobili oggetto di lavori di ristrutturazione iniziati dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello dell’acquisto. Il bonus mobili manterrà l’aliquota del 50% e sarà fruibile fino al 2024 ma con un tetto di spesa che scende (dagli attuali 16.000) a 10.000 euro nel 2022 e a 5.000 euro nel 2023 e 2024.

 
BONUS VERDE FINO AL 2024

Prorogato anche il bonus verde del 36%, con tetto di 5.000 euro ad appartamento, sempre fino al 2024, per le spese documentate sostenute ed effettivamente rimastre a carico dei contribuenti, dall'01.01.2018 al 31.12.2024.
 

BONUS FACCIATE NEL 2022 AL 60%

La detrazione fiscale spettante per gli interventi di rifacimento delle facciate degli immobili (c.d. bonus facciate), di cui art. 1 comma 219 - 223 della legge 160\219, è prorogata anche alle spese sostenute nell'anno 2022, ma con una riduzione di aliquota dal 90% al 60% Confermate le regole già vigenti: le spese agevolabili sono quelle per interventi, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B.

 

SCONTO IN FATTURA E CESSIONE DEL CREDITO
 
Con riguardo alla disciplina delle opzioni per lo sconto sul corrispettivo o per la cessione del credito, che possono essere esercitate in relazione ai bonus edilizi, ai sensi dell’art. 121 del DL 34/2020, la legge di bilancio 2022:
- proroga la finestra temporale di operatività della disciplina delle opzioni in parallelo alla proroga dei bonus edilizi;
- amplia il novero delle detrazioni “edilizie” per le quali è possibile esercitare le predette opzioni (si inserisce la nuova detrazione per le barriere architettoniche e quella spettante per la realizzazione di box auto pertinenziali);
- generalizza, salvo che per taluni interventi c.d. “minori” (interventi classificati come attività di edilizia libera e interventi di importo complessivo non superiore a 10.000,00 euro, fatta eccezione per quelli che beneficiano del c.d. “bonus facciate”), l’obbligo di accompagnare l’esercizio dell’opzione con una attestazione di congruità delle spese e un visto di conformità dei dati della documentazione che attesta la spettanza del beneficio;
- comprende, tra le spese detraibili, quelle sostenute per il rilascio del visto di conformità dei dati e dell’attestazione di congruità delle spese oggetto delle opzioni

 

MENO ADEMPIMENTI PER I PICCOLI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE

Per bonus ristrutturazioni, ecobonus e sismabonus, se gli interventi, eseguiti sulle singole unità immobiliari o sulle parti comuni dell’edificio, sono classificati come attività di edilizia libera oppure non superano i 10.000 euro, non occorre produrre il visto di conformità e l'attestato di congruità delle spese.

Le spese sostenute per il rilascio del visto di conformità, delle attestazioni e delle asseverazioni sono detraibili con la stessa aliquota delle detrazioni alle quali si riferiscono.

 

BONUS ACQUA POTABILE FINO AL 2023

Il bonus acqua potabile spetta per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare, finalizzati a migliorare la qualità delle acque destinate al consumo umano. Viene prorogato al 2023 con detrazione al 50%.
 


NUOVO BONUS 75% ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Viene introdotto un bonus edilizio dedicato agli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche. Compresa l'installazione di ascensori e montacarichi in edifici esistenti.

La detrazione, in particolare:
- spetta nella misura del 75%;
- spetta per le spese documentate sostenute dall’1.1.2022 al 31.12.2022;   e deve essere ripartita in cinque rate di pari importo.

La detrazione nella misura del 75% delle spese sostenute è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a:

- 50.000,00 euro, per gli interventi negli edifici unifamiliari (villette e simili) o per quelli nelle singole unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;
- 40.000,00 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se è composto da 2 a 8 unità immobiliari;
- 30.000,00 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se è composto da più di 8 unità immobiliari.

Anche questo nuovo bonus edilizio viene ricompreso, mediante contestuale modifica dell’art. 121 co. 2 del DL 34/2020, nel novero di quelli per i quali è possibile esercitare le opzioni per lo sconto sul corrispettivo o la cessione del credito.

 

BONUS COLONNINE DI RICARICA VEICOLI ELETTRICI

In relazione al bonus colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, di cui all’art. 16-ter del DL 63/2013, non è prevista alcuna proroga del termine finale. Di conseguenza, per le
spese sostenute dopo il 31.12.2021 sarà possibile fruire del relativo bonus soltanto se sussisteranno i presupposti per considerare l’intervento “trainato” nel superbonus 110%, ai sensi del co. 8 dell’art. 119 del DL 34/2020.C


TAX CREDIT IMPIANTI FONTI RINNOVABILI

Viene previsto un credito d’imposta, ai fini IRPEF, per l’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da fonti rinnovabili.
Istituito, nel limite di 3 milioni di euro per il 2022.  Un decreto Mef, entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, definirà le modalità di accesso al beneficio.

 

 

bonus mobili

 


RISTRUTTURAZIONI 

La Guida dell'Agenzia delle Entrate contiene molte informazioni relative al bonus sulla ristrutturazione edilizia:

– quali sono gli interventi agevolabili,
– chi può fruire della detrazione,
– come richiedere il bonus,
– in che modo effettuare il pagamento dei lavori e quali documenti conservare.
– quando si può perdere la detrazione per la ristrutturazione edilizia (i casi sono cinque).

L’elenco degli interventi che possono usufruire delle detrazioni 50% per le ristrutturazioni

 
WEB AGENZIA DELLE ENTRATE - AGEVOLAZIONI
Guida Ristrutturazioni edilizie
 
 
 
 
Link a tutte le tematiche:
 
 
Guida Ristrutturazioni edilizie
 
 
 
 
casa header top
 

CONTINUA A LEGGERE:  DOSSIER NORMATIVE EDILIZIA
 
 
 
 
Pin It

Tags: RISTRUTTURARE Interni, BONUS Ristrutturazione

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
Si riceve su appuntamento

Contatti
Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

SEGUI


  nanni giancarlo facebook  nanni giancarlo instragram  nanni giancarlo blog nanni giancarlo contatti email Telegram icon on transparent background PNG

 
memberofarchiproducts
edilportale
rete imprese

MAPPA


Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.