CARTA DA PARATI | Quando è di qualità

CARTA DA PARATI | QUANDO E' DI QUALITA'...

La scelta di arredare con la carta da parati non è solo una decisione su quale stile utilizzare, non è solo questione di decidere quale soggetto scegliere...

Quando si tratta di scegliere il rivestimento per le pareti, il design è importante, ma anche la qualità non dovrebbe essere un argomento da meno.  Probabilmente se le pareti venissero tinteggiate, vorremmo un buon prodotto, capace di resistere nel tempo e sicuro anche sotto il profilo della composizione. Tuttavia se  "sbagliassimo"  l'acquisto del prodotto, tuttalpiù lo si potrebbe cambiare con una nuova tinteggiatura. Ma la carta da parati,  che può durare anche un paio di decenni,  meglio sceglierla subito di qualità.

Quando si parla di carta da parati di qualità, non si intende solo bella da vedere... tutti gli elementi di cui è costituita concorrono a formare un rivestimento in grado di resistere nel tempo.   Il sottofondo, il tipo si stampa, gli inchiosti utilizzati. La carta da parati  ha anche i suoi simboli, che iautano a identificarne le caratteristiche. i simboli della carta da parati - Nanni Giancarlo

LA CARTA DA PARATI HA TANTI VOLTI

Il tipo di materiale da cui è composta la carta da parati può definire un prodotto resistente, durevole, sicuro, che resisterà nel tempo e può avere qualità di lavabilità, resistenza al fuoco, resistenza dei colori e sicurezza sui composti volatili che rilascia nell'aria.  Tutti aspetti secondari? No di certo!

Il materiale su cui viene stampata la carta da parati è importantissimo, cioè il tipo di supporto della carta da parati è importante, soprattutto quando si tratta di metterlo in cucina, nella camera dei bambini o in un negozio, maggiormente se si tratta di camera da letto di casa o di hotel. 

 

NON TUTTA SI PUO' DIRE DI QUALITA'

In commercio ci sono carte da parati che sono stampate su fogli di carta di solo 100 gr.  non stabilizzate e che non tengono i colori. Certo possono costare anche molto poco, ma sicuramente dureranno  poco.   Tutto bene se si tratta di decorare momentaneamente, in modo transitorio. Quando però la carta da parati deve entrare dentro un progetto d'arredo, la sua qualità è di primaria importanza, tanto quanto il design.

In commercio troviamo carte da parati  in diversi materiali, dalla cellulosa alle fibre naturali e non è facile capire le differenze. Prima di tutto la carta da parati è un prodotto che ha necessità di un supporto, i due supporti più diffusi sono:

  1. La cellulosa 
  2. Il TNT  (tessuto non tessuto)

Ciascun materiale possiede le sue caratteristiche e c'è chi ama più una o l'altra. Questi due supporti possono inoltre essere utilizzati per realizzare carte da parati viniliche, in tessuto, metalliche ecc..   Cioè sulla base, vengono poi aggiunti altri materiali, spalmati o laminati o incollati. Per finire, le carte da parati possono avere anche alteriori lavorazioni, che la rendono goffrata.

 
COMPATTA E CON UN BUON SOTTOFONDO
Anche la compattezza e il peso del sottofondo (la grammatura), influiscono sulla stabilità e la robustezza dell'insieme. Il sottofondo inolte, ha una diretta influenza anche sulla facilità di montaggio. Per quanto riguarda la superficie, quella più richiesta è la vinilica.  La CARTA DA PARATI | Vinilica è la più richieta perchè è facile la pulire e anche da smacchiare.

 

Il mondo della carta da parati è veramente affascinante

 

carta da parati vinilica - Nanni Giancarlo
 
 
La  carta da parati non è solo un elemento d'arredo, è anche un rivestimento, che va oltre il concetto di decoro e si esprime in una infinità di materiali e prodotti.   La vera carta da parati ha una storia molto antica, che nel passare dei secoli si è attualizzata e che oggi ha una infinità di espressioni.
 
 
DIGITALE  OPPURE STAMPA TRADIZIONALE ?
Le tecniche di stampa più utilizzate per la carta da parati sono due; a stampa digitale, che attualmente è la più pubblicizzata, e a stampa classica meccanica, indipendentemente dal tipo di supporto su cui viene realizzata. 
  • La stampa digitale permette di sviluppare grandi soggetti su dimensioni e immagini pesonalizzate.
  • La stampa classica meccanica, permette di realizzare un prodotto che si può sviluppare all'infinito, essendo ripetitivo. Inoltre permette lavorazioni in rilievo o goffrature.

 
ALTISSIMO POTERE ARREDATIVO
 
Una della caratteristiche della carta da parati  è di proporsi come un elemento d'arredo e di design.  Si avvicina più all'idea di "vestire" le pareti,  scegliendo lo stile come si sceglie il proprio abbigliamento.  Effetti materici, decori grandi e piccoli, pattern,  fiori, righe, geometrici, in una grande quantità di decorativi,  materiali e anche strutture. Nella carta da parati c'è l’imbarazzo della scelta.  E'  un prodotto talmente versatile che lascia ampio spazio alla fantasia.  Quindi il potere arredativo della carta da parati è altissimo.
 
 
ANCHE COPRENTE
La carta da parati può essere liscia, ma anche avere una struttura. La più utilizzata è il tipo canvas o tela di sacco, ma esistono strutture molto più complesse e goffrature in rilievo. Più  la carta da parati ha movimento e maggiore è la sua capacità di copertura. Quindi, può essere utile per nascondere delle piccole irregolarità della parete,  un brutto intonaco,  le riprese per le  tagliole o altre imperfezioni che si desidera nascondere, per creare un aspetto più omogeneo nelle pareti. 
 
 
QUANDO E' DI QUALITA' DURA MOLTO A LUNGO
 
Una carta da parati (di qualità) dura molto a lungo. Di fatto una carta da parati di qualità, se non viene danneggiata volontariamente, è capace di durare per moltissimi anni e spesso si cambia per dare un nuovo vestito alle pareti, più che per necessità.
 
 
 
LE DIFFERENZE
Premesso che parliamo sempre di carte da parati di buona qualità, escludendo tutto ciò che non ha i requisiti per entrare in questa categoria Chiarito questo, di carte da parati ne esistono una infinità. Parlando di carta "lavabile"  occorre fare una distinzione tra due categorie: lavabile e smacchiabile. La carta da parati vinilica si può smacchiare anche con alcool ed è antigraffio. La carta da parati lavabile ha un fondo più opaco, normalmente è più leggera, permette di essere pulita con detergenti neutri, ma in modo limitato rispetto alla carta vinilica. La carta lavabile è impiegata perciò in ambienti non sottoposti a particolari sollecitazioni, come le camere da letto. La carta vinilica ha lo strato superiore in materiale vinilico, per questo motivo può essere anche pulita con alcool, quindi è maggiormente adatta per cucine, bagni, camerette dei bambini, ingressi, corridoi, uffici, hotel e locali pubblici.
 
Per vedere i simboli della carta da parati cliccare e aprire file jpg
 
 
Carta da parati vinilica - Nanni Giancarlo
 
 carta da parati esotica - Nanni Giancarlo
 
 
 
88496 emissioni small
La certificazione sulla qualità dell'aria interna è già in vigore in molti Paesi dell'Europa, ma non lo è ancora in Italia. Questa certificazione viene rilasciata dopo aver eseguito dei test per verificare che il prodotto  non rilascia sostanze volatili (VOC o COV) nell'aria. E' una certificazione ancora poco trattata perchè l'argomento è scarsamente conosciuto. Inoltre la qualità dell'aria non si può vedere, le sostanze volatili sono aeree e trasparenti, sono allo stato gassoso e non percepibili dall'occhio umano, ma dai nostri polmoni e dall'organismo sono perfettamente avvertite e danno luogo a problematiche di salute.   
 
 
 
POSARE LA CARTA DA PARATI
 
Più o meno tutti sono in grado di tinteggiare le pareti.  Il montaggio della carta da parati richiede maggiore manualità e precisione.  Di solito chi non è esperto si affida a un posatore professionista, perchè la posa in opera corretta riveste una grande importanza per il risultato finale e rende il rivestimento molto più duraturo nel lungo tempo.  Per cui è vero che per posare la carta da parati, occorre una buona manualità e una conoscenza dei fondamentali. E' anche vero però che l'investimento si ammortizza negli anni futuri, perchè le pareti tappezzate con una buona carta da parati, resteranno belle per molti anni e non avranno alcuna necessità di manutenzione, se non quella di togliere ogni tanto la polvere, tramite uno straccio pulito da passare sulle pareti.
 
Il tempo di vita delle pareti tappezzate con la carta da parati si allunga notevolmente,  purchè sia un prodotto di qualità!  Questo non ci stancheremo mai di dirlo: la carta da parati deve essere di buona qualità, solo in questo caso avrete la sicurezza che direrà per molti anni.  Occorre verificare le caratteristiche per avere la sicurezza di acquistare un prodotto tecnicamente valido.

 
 
LE VARIE TIPOLOGIE DI CARTE DA PARATI E RIVESTIMENTI MURALI:
  • Carta lavabile: La più traspirante di tutte, ma la più delicata.  Adatta a camere da letto, ma non per ambienti dove si può sporcare facilmente.
  • Carta vinilica su fondo di cellulosa: Buona traspirabilità, facilmente lavabile e smacchiabile ad alcool. Adatta per tutti gli ambienti
  • Carta vinilica su fondo in TNT:   Più facile da posare in quanto la colla si può dare direttametne sulla parete.
  • Carta espansa: maggiore potere isolante, ma più delicata del vinilico. Non adatta per ambienti dove esiste il rischio di danneggiarla (hotel, corridoi, cucine...)
  • Fibra di vetro: Altissima resistenza agli urti, consolida molto bene le pareti. E'  tinteggiabile per varie volte e completamente ignifuga.
  • Tessuto murale:  Offre un buon isolamento,  è un rivestimento esclusivo ma delicato.
  • Paglia e Fibre vegetali: Un rivestimento molto particolare e dallo stile naturale e ricercato
  • Telato plastico: Adatto a applicazioni in ambienti dove è richiesta una lavabilità e resistenza superiori
 
 
IL COLORE
La scelta del colore è fondamentale per armonizzare. Un colore sbagliato altera l'armonia e anche l'arredamento di un ambiente, un colore giusto può invece valorizzare e dare risalto a tutto l'insieme. I toni dei verdi, degli azzurri, il pavone chiaro, il turchese, l'avorio e il salmone sono particolarmente rilassanti, per cui adatti per camere da letto e salotti. I toni del rosso e del giallo sono energizzanti.  Si possono comunque coordinare le carte da parati anche in diverse tonalità per mettere in evidenza una parete o un angolo. E' possibile giocare con vari abbinamenti per kovimentare l'ambiente e personalizzarlo. Creare abbinamenti anche senza avere una grande  esperienza nel campo dell'architettura e del design d'interni è piuttostofacile, perchè attualmente quasi tutte le collezioni in carta da parati offrono già molti suggerimenti. Tuttavia è possiible ideanre di nuove e suggestive,  creando qualcosa di molto personale.
 
 
IL DISEGNO
Il decoro è una scelta personale e l'offerta è molto ampia. Affidarsi ad un professionista può aiutare a scegliere, sopratutto in modo che lo stile e il colore si armonizzi con l'ambiente. Le righe verticali vanno molto bene in caso di soffitti bassi, ma non è la scelta adatta se la camera è stretta e piccola, in questo caso è meglio orientarsi verso righe orizzontali, che visivamente allungano le pareti, meglio se piuttosto grosse con colori tenui. Disegni grandi vanno bene per ambienti grandi o per mettere in evidenza nicchie, colonne, angoli particolari o una parete.  I disegni piccoli vanno sempre bene,  soprattutto sono adatti per ambienti piccoli e  ambienti irregolari.
 
 
 
 
CONTINUA A LEGGERE:  CARTA DA PARATI | Cos'è?
 
 
 
 
 
carta da parati collezioni catalogo
 

 
 
Pin It

Tags: CARTA DA PARATI, TAPPEZZERIA MURALE, IDEE PARETI

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.