PRATO SINTETICO | LA MANUTENZIONE

Cosa occorre fare per avere un prato sintetico sempre in perfette condizioni? Le informazioni proposte di seguito posso essere d'aiuto per consentire il prolungamento della durata del vostro prato sintetico e il buon funzionamento del prodotto. Garantire un uso soddisfacente, aiuta a conservare l’aspetto naturale e la bellezza del tappeto erboso.

Perchè il vostro prato sintetico possa avere una lunga vita e un rendimento adeguato, occorre curarlo. Un buon prato sintetico, di qualità, non richiede molte attenzioni, tuttavia eseguire regolarmente piccoli interventi di manutenzione aiuta a preservarlo. La manutenzione del prato sintetico è piuttosto semplice. Vediamo punto per punto cosa è meglio fare per prendersi cura e avere sempre una superficie in perfette condizioni.

 


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
SPAZZOLATURA

Per pulire il prato sintetico è sufficiente eliminare periodicamente lo sporco che si deposita e spazzolarlo.  Spazzolare periodicamente le fibre sintetiche del prato, con una spazzola di setole in plastica, aiuta a mantenere diritti gli steli e a pulire il prato sintetico da eventuali foglie e\o altri residui. La frequenza di spazzolatura dipenderà da quanto spesso si calpesta il prato, dalla quantità di attività svolte e dalla presenza di piante e alberi.  La spazzolatrua si esegue nella direzione che permette di sollevare lo stelo.


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
IRRIGAZIONE

È possibile che sulla superficie del prato sintetico si depositi polvere, per cui si consiglia di lavarlo con un tubo flessibile per qualche minuto. Inoltre, l’irrigazione aiuterà a mantenere una temperatura idonea su tutta la superficie. In questo modo, si manterrà il prato sempre fresco, lucido e pieno di colore. Mantenere il flusso d'acqua con una pressione costante e non troppo eccessiva.

Gli animali normalmente non amano fare i loro bisogni sul prato sintetico, ma se dovesse accadere si può pulire con il getto d’acqua, per una pulizia più profonda si può utilizzare il detergente enzimatico.

icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
DETERGENTE ENZIMATICO

Quando i prati sintetici vengono puliti con frequenza, l’accumulo di batteri non costituisce un problema. I prati sintetici Fashion hanno fibre controllate e trattamenti antibatterici,  tuttavia si può mantenere pulito e profumato con un apposito detergente enzimatico per prato sintetico. Se l’area che si desidera sanificare fosse limitata (ad es. il posto in cui un animale domestico orina di frequente) si può applicare il detergente enzimantico mediante un flacone spray.

Se invece si desidera fare un trattamento a tutto il prato, si può lavare con il tubo flessibile e irrorare il prato con il detergente enzimatico. Per aree molto ampie, il consiglio è di rivolgersi ad una azienda specializzata. Per l'utilizzo seguire le  istruzioni.

Il nostro detergente per prati sintetici è in flaccone da 1 litro da diluire in acqua. Un flaccone è sufficiente per pulire fino a 300\350 mq. di prato sintetico.


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
RIMOZIONE DI MACCHIE

Per rimuovere le macchie si consiglia di agire velocemente, giacché le macchie fresche sono sempre più facili da pulire che quelle secche. Liquidi coloranti come il caffè o i succhi di frutta è preferibile asciugarli tempestivamente, con panni di carta o tessuto assorbente. Per eliminare sporco solido servirsi di una spatola di plastica. Per eliminare le gomme americane ricorrere al metodo della refrigerazione.

Caffè, tè, succo, cacao, acquarelli, latte, gelato, ketchup, colorante alimentare, senape, margarina, burro, birra e coca cola si possono pulire con un detergente enzimatico per prati sintetici. Il detergente enzimatico si può applicare liberamente sulla superficie del prato. Agitare il flacone, spruzzare il detergente sulla macchia, lasciarlo agire e spazzolare la superficie del prato in modo che lo stelo rimanga dritto. Eventualmente, risciacquare con acqua o lasciare asciugare.
 
Asfalto, inchiostro di penna, bitume, olio di oliva, rossetto, cera per pavimenti, olio abbronzante, grasso del motore, si possono pulire mediante detergenti commerciali per la pulizia dei tessuti sintetici con pH neutro.  Tali detergenti vanno applicati con moderazione, utilizzando un panno umido e prestando la dovuta attenzione in modo tale da evitare che penetrino nel prato. I detergenti chimici devono essere risciacquati. Per l'utilizzo seguire le  istruzioni del produttore del detergente stesso.
 
 
Evitare di spargere sul prato sintetico solventi, acidi e derivati del petrolio, che potrebbero corroderlo. Non pulire con candeggina o acidi che fanno decolorare il prato.

icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
NEVE E GELO

Il tappeto erboso sintetico si congela a temperature inferiori a -5ºC diventando fragile. In caso di forti nevicate e di abbassamento della temperatura, non utilizzare il prato e  attendere l'innalzamento della temperatura.  Per spalare la neve utilizzare pale di legno, evitando assolutamente pale di plastica o di metallo, perchè troppo affilate.


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
DRENAGGIO

Un buon prato sintetico non teme la pioggia perchè l’erba sintetica di qualità ha elevate capacità di drenaggio. L’acqua scorre via, attraverso appositi fori.  Polvere e fango possono influire sul comportamento della superficie del prato sintetico. Tutti i prati Fashion sono drenanti, ma per mantenere un ottimo dranaggio occorre tenere puliti i fori di drenaggio.

 

icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
DILATAZIONI - RESTRINGIMENTI

ll prato sintetico non si dovrebbe posare quando è molto freddo o molto caldo. La stagione migliore è la primavera. Il sottofondo dei prati sintetici è soggetto a lievi mutamenti; dilatazioni con il caldo e restringimenti con il freddo. Sono movimenti naturali e fisiologici, solitamente impercettibili.

Quando il calore del sole è molto elevato,  potrebbe avvenire un restringimento di alcuni millimetri. Questo è un aspetto da tenere presente nella posa in luoghi molto soleggiati e nel caso, tenerlo idratato è una buona norma.

 

icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
RESTRINGIMENTO DA CALORE

Il restringimento da calore avviene nel sottofondo, non negli steli, e può essere più visibile sui bordi e nelle giunzioni.  A volte questo fenomeno può essere più accentuato se il prato sintetico è vicino a materiali che si scaldano, come il metallo. Questo tipo di restringimento è maggiormente visibile sui prati sintetici a basso spessore, su prati finti da 30 mm. e più è meno visibile perchè lo stelo non si restringe.


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
ERBACCE

Prima di posare il prato sintetico è consigliabile disserbare il terreno. In questo caso la ricrescita sotto il manto erboso sintetico  è veramente rara.   Evitare che sul prato sintetico si accumuli fango, terra o sabbia, mantenere pulito il prato sintetico è facile e consigliabile. Se tuttavia dovessero formarsi delle erbacce in superficie, si possono impiegare prodotti a base d'acqua. Dopo aver rimosso le erbacce, pulire e controllare che siano state eliminate le radici.  Il muschio e le alghe richiedono un trattamento specifico da parte di professionisti.


icona stelo prato sintetico www.pratosintetico.it small
RIPARAZIONI

Non è facile danneggiare un prato sintetico. Tuttavia, se capitasse si può riparare.  Le cause potrebbero essere le bruciature da sigaretta, scintille o fiammiferi che bruciano alcuni steli.  Le gambe di ferro  degli arredi da esterno, se non opportunamente protette da feltrini, potrebbero perdere  ruggine e macchiare il prato sintetico o essere taglienti  E' comunque buona norma ispezionare  la superficie del prato sintetico in primavera ed autunno e controllare tutti i punti di unione. Le riparazioni risultano più semplici quando il clima è caldo e secco. Non procedere alle riparazioni quando il prato o il terreno sottostante è bagnato.

 


NOTE:

I prati sintetici temono la brace delle sigarette, lapilli, fiammifferi e fiamme o calore eccessivo, che danneggiano gli steli. 
Evitare il traffico di veicoli con un peso superiore ai 1.000 kg.
Non transitare con veicoli a ruote chiodate o provviste di catene.
Non appoggiare sul prato oggetti metallici che potrebbero arrugginire.
Utilizzare feltrini sotto le gambe di metallo di seggiole o tavoli.
 
Una buona pulizia e manutenzione del prato sintetico gli allunga la vita.
 

Potrebbe interessare anche:
 
Pin It

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA