PAVIMENTI FLOTTANTI | con incastro clic
PAVIMENTO FLOTTANTE, PAVIMENTI A CLIC
QUALI E COSA SONO I PAVIMENTI AD INCASTRO
Vengono chiamati in tanti modi diversi:  pavimenti ad incastropavimenti a clic o click,  pavimenti flottanti,  anche pavimenti galleggianti a posa senza colla, ecc . Sono tutte le definizioni che vengono date alle diverse tipologie dei pavimenti flottanti, cioè che non si incollano al sottofondo.
 
PAVIMENTI AD INCASTRO CLICK

Pubblicato da Nanni Giancarlo & C. su Mercoledì 22 marzo 2017

 
 
Si chiamano "PAVIMENTI FLOTTANTI A INCASTRO" perchè sono pavimenti che non si incollano al sottofondo, per cui si dice che sono "liberi di flottare". Sono provvisti di speciali profili bevettati, che permettono ai vari moduli del pavimento di essere agganciati tra loro, per formare un corpo unico. Questo sistema è stato studiato nei Paesi nordici, parecchi decenni fa, per trovare una soluzione ai problemi di fessurazione o di sollevamento dei parquet, dovuti agli sbalzi  di umidità e ai movimenti degli edifici.
 
In tanti anni, sono stati venduti e utilizzati milioni di metri quadrati di pavimenti flottanti, pertanto si tratta di un sistema di posa largamente collaudato. Il successo avuto in tutto il mondo,  ha fatto sì che il sistema di posa flottante mediante incastro a clic,  che per circa venti anni era stato applicato solo ai parquet in legno, fosse poi adottato anche per i pavimenti in laminato e successivamente, anche per i pavimenti in pvc (denominati LVT). 
 
Quindi i materiali che  attualmente utilizzano questo sistema di posa,  sostanzialmente sono di  tipologie:
  1. LEGNO
  2. LAMINATO
  3. PVC

Dentro queste tre grandi famiglie sono contenuti tutti i i pavimenti flottanti ad incastro clic, anche se è giusto dire, che all'interno di queste macrocategorie esistono ulteriori divisioni e differenze tra i vari prodotti, che è bene conoscere per poter scegliere il pavimento che meglio si adatta alle singole necessità.  La normativa europea sulla  classificazione d'uso  può dare un valido supporto per scegliere il pavimento in relazione all'ambiente che si  vuole pavimentare.  

 

PARQUET? LAMINATO O PVC...
I formati dei pavimenti flottanti possono essere tipo parquet o in piastrella.  Comunemente sono conosciuti di più i pavimenti flottanti in formato parquet (doga o listone),  perchè l'offerta è molto più ampia.  Tant'è che spesso si sente parlare di parquet in laminato e di parquet in pvc. Queste però sarebbero definizioni errate, in quanto il parquet è solo in legno, per le altre due tipologie la dicitura giusta sarebbe:  pavimento in laminato, che identifica tutti i pavimenti con struttura in HDF e superficie in laminato o in melamminico e  LVT flottante, che identifica tutti i pavimenti  in pvc eterogeneo, con  struttura e superficie in pvc. Per quanto riguarda i pavimenti in laminato non è necessario specificare anche "flottante" in quanto vengono prodotti soltanto con il sistema a posa flottante. Mentre per i  pavimenti LVT occorre specificarlo, in quando questi pavimenti vengono prodotti anche per la posa incollata, quindi anche senza sistema a clic.  Per cui, i pavimenti in laminato sono sempre flottanti, i pavimenti LVT esistono sia a posa flottante che a posa incollata.  La scelta tra le due tipologie di posa dipende molto dall'ambiente dove devono essere installati. 
 
Esistono anche altre tipologie di pavimenti ad incastro che si posano senza colla; in ceramica, gomma, fibre minerali, ma non vengono inclusi nella famiglia dei pavimenti flottanti a clic perchè non sono provvisti di incastri a clic
 
Qui prendiamo in considerazione soltanto le varie tipologie di pavimento a incastro per interni chiamati comunemente pavimenti con il sistema ad incastro a clic.

 


1.
LEGNO
parquet prefinito flottante con posa a clic
Parquet prefinito a posa flottante con incastro clic - essenza di Rovere www.werolegno.it
I pavimenti prefiniti fottanti in legno, chiamati più comunemente parquet flottanti, esistono sul mercato da tre decenni e sono stati inventati nei Paesi nordici, per ovviare agli inconvenienti causati delle dilatazioni e dai restringimenti del legno, che  sono effetti naturali, ma creano varie problematiche a lungo termine.  Il legno è un materiale naturale e "vivo" nel senso che assorbe l'umidità presente nell'aria; quando l'aria è molto umida il legno assorbe e si dilata, quando l'aria diventa secca il legno butta fuori e si restringe. Ovviamente questo permette di avere una migliore costante di umidità nell'aria, ed è un vantaggio, ma con questi continui movimenti, il pavimento potrebbe imbarcarsi, creare delle fessure, gonfiarsi. Nel cercare la soluzione a questo problema e non dover rinuciare ad un pavimento così bello, come è il parquet, si è pensato di studiare un sistema che permettesse di appoggiare il parquet, senza doverlo incollare. Il vantaggio è che il pavimento può  "respirare liberamente" senza causare alcun danno. Per questa ragione si deve lasciare uno spazio di un centimetro su tutto il perimetro, è lo spazio che serve al pavimento per respirare. Così si dilata e si restringe senza trovare ostacoli. Un'ottima invenzione! 
 
Sono i parquet ad aver aperto la strada del sistema a posa flottante con gli incastri a clicUn sistema che ha sicuramente rivoluzionato il mondo dei pavimenti in legno. Noi siamo stati tra i primi importatori in Italia di questo sistema, nel 1990 quando ancora nessuno lo conosceva e occorreva spiegarlo in ogni dettaglio per farlo comprendere,  lo scoglio maggiore era l'idea che un pavimento potesse essere resistente e compatto anche senza essere incollato. Trenta anni fa gli stessi posatori erano perplessi, mentre, cominciando a utilizzarli, è stato chiaro che il sistema era rivoluzionario ed efficace.  Dopo i pavimenti in legno, lo stesso sistema ha cominciato a farsi strada nei pavimenti in laminato e poi anche in quelli in PVC.
 
Il parquet prefinito a posa flottante ha anche altri vantaggi, tra cui la caratteristica di essere stato levigato e verniciato in fabbrica. Quindi è già pronto e non richiede lamatura o verniciatura dopo la posa. E' molto veloce da installare ed è  immediatamente calpestabile. Per posare un pavimento in legno prefinito e flottante, occorrono al massimo un paio di giorni.  È certamente consigliato nelle opere di ristrutturazione, perché non è necessario demolire il pavimento sottostante e questo si tramuta in risparmio di costi e tempi. Inoltre, è possibile risolvere anche i modesti problemi di umidità, con l’utilizzo di una barriera al vapore e un adeguato materassino sottopavimento.  
 
40350 bottone infoPer maggiori informazioni sui parquet flottante in rovere: www.werolegno.it
 

  


2.
LAMINATO
pavimento a posa flottante con incastri a clic
Pavimento in laminato con posa flottante

 

Dopo i parquet, le aziende di produzione hanno iniziato a immettere sul mercato anche i  pavimenti in laminato,che all'inizio sono nati come un alternativa economica al parquet, ma con il passare degli anni, è diventata una pavimentazione con un suo mercato ben definito e  con prodotti anche di grande qualità e resistenza.  Questo perchè la superficie dei pavimenti in laminato è costituita da un materiale molto resistente e naturalmente antibatterico.   Ricordate i vecchi banchi di scuola?  Oppure i piani e le ante delle cucine... si tratta di laminato o melamminico, un materiale duro e facilmente igienizzabile, che verso gli anni '90 ha cominciato a fare la sua comparsa anche nei pavimenti.  

strati parkover

pavimenti in laminato sostanzialmente sono dei sandwich. Lo strato superiore è laminato o melamminico protetto da una pellicola di overlay, lo strato di mezzo è un pannello in fibra di legno, cioè una mescola di legno e leganti, pressato con una densità che può essere  media (medium-density fibreboard, MDF) o alta (high-density fibreboard, HDF), ovviamente già il nome cgiarisce che i primi sono meno compatti rispetto ai secondi.  Lo strato di bilanciamento è quello che permette una buona stabilità generale. Anche i pavimenti in laminato, essendo composti per la maggior parte in legno, hanno variazioni simili al parquet,  si dilatano assorbendo  umidità e si restringolno quando la rilasciano. Per cui occorre lasciare un centrimentro di vuoto su tutto il perimetro.

 

La qualità del pavimento è data dai materiali utilizzati per formare questo sandwich:

1 - Overly:  Sostanza di natura minerale che deve creare una pellicola trasparente, dura e molto resistente E' .la parte che crea la superficie calpestabile. Deve sopportare lo sfregamento delle scarpe e del passaggio. La sua qualità è importante per la durata del pavimento
 
2 - Decoro: La parte  stampata che determina  il risultato estetico del pavimento. Il numero di passaggi di stampa, i colori e la qualità della stampa,  sono importanti per dare il giusto effetto di profondità al decoro.
 
3 - Pannello in HDF\MDF: Questa è l'anima del pavimento.  Meglio sceglierlo in HDF  e con una densità non inferiore a 700 gr\m3. In commercio ne esistono  tipologie diverse in prezzo e qualità. Parkover per esempio, utilizza HDF tecnico da 860 gr\m3 ad alta pressione; non si accontenta di qualcosa in meno.
 
4 - Contro bilanciatura: E' uno strato è molto importante per accentuare la stabilità del pavimento, per evitare variazioni di deformazione nel tempo. Per svolgere al meglio la sua funzione, deve avere caratterisriche tecniche e di comportamento quanto più simili possibile alla superficie. 

Parkover, è un pavimento in laminato professionale, prodotto con grande esperienza e attenzione in ogni sua parte. L'incastro ben calibrato permette un'ottima tenuta, la migliore stabilità e quindi, essendo molto stabile, richiede anche un minor consumo di giunti di dilatazione. Questi vantaggi sono uniti ad all'estrema velocità di montaggio e smontaggio. Le doghe sono sempre dotate del migliore incastro disponibile sul mercato.  I pavimenti in laminato Parkover sopportano alti gradi di calpestio, dal normale all'elevato. Nello spessore di 12 mm. è certificato in classe di resistenza AC6 cioè la massima classe raggiungibile attualmente. Per cui è adatto sia in ambienti residenziali che commerciali. 

 

PAVIMENTO IN LAMINATO CON INCASTRO 5G 

PARKOVER - SISTEMA CLICK 5G

SISTEMA CLICK 5G: Consente un'installazione facilitata e veloce. I tempi di installazione sono brevi. Anche lo smontaggio è altrettanto semplice. L’incastro di cui è dotato il pavimento lamianto Parkover, è favorito da una linguetta flessibile, in materiale plastico, rinforzata in fibra di vetro, che permette uno scatto meccanico, ottimizzando il bloccaggio delle doghe. #pavimentoinlaminato #parkover

Pubblicato da Nanni Giancarlo & C. su Lunedì 16 gennaio 2017

40350 bottone info Per maggiori informazioni sui pavimenti in laminato: www.parkover.it

 

 


3.
VINILICI IN PVC - LVT
pavimento LVT flottante con posa a incastro clic
Pavimento LVT flottante con posa a incastro clic

 

Ultimo arrivato nel settore dei pavimenti a posa flottante con incastro a clic è il pavimento a clic in PVC che è ancora relativamente nuovo e crea ancora qualche confusione, dovuta al fatto che non sempre viene spiegato a fondo. Anche i pavimenti in PVC possono essere flottanti, anche se nascono come pavimenti per essere incollati. 

Le tipologie dei pavimenti in PVC sono fondamentalmente due: uno più arredativo (chiamato LVT), l’altro più tecnico.  Cercando di spiegare la differenza, si può dire che i pavimenti in pvc ad incastro (LVT flottante, solitamente a doga o listone),  sono prodotti per il design d’interni principalmente privato,  mentre i pavimenti tecnici in PVC (solitamente in rotolo), sono destinati al settore pubblico e commerciale. 

LVT è l'acronimo di "Luxury Vinyl Tile” cioè piastrelle viniliche di lusso.Sicuramente i pavimenti LVT hanno rivoluzionato il pavimento in pvc,  aprendo un nuovo canale  nell'abitativo e nell’arredamento d'interni. Fino a pochi anni fa, i pavimenti in PVC sono stati essenzialmente pavimenti solo per il settore professionale. Mentre ora, il pavimento LVT è diventato un elemento adatto per creare superfici d'arredo con un valore estetico  molto elevato.  Tuttavia sono  ancora poco conosciuti e occorre approfondirne le caratteristiche, per non rischiare di esserne delusi, perchè le caratteristiche tecniche possono variare molto da pavimento a pavimento.   Per approfondire consigliamo di leggere: LVT - PAVIMENTI VINILICI D\'ARREDO 

40350 bottone info Per maggiori informazioni sui pavimenti in PVC - LVT ad incastro:  www.fusionxl.it

 

giunto dilatazione
PAVIMENTI FLOTTANTI SULLE GRANDI SUPERFICI
I GIUNTI DI DILATAZIONE

Un accorgimento importante è da adottare quando si ricoprono grandi superfici  con i pavimenti flottanti in legno, laminato o pvc e, in molti casi, anche quando si superano i 50 metri quadrati. Quando si posa in opera un pavimento in legno, laminato o pvc, con modalità flottante è fondamentale prevedere la presenza di profili chiamati "giunti di dilatazione".  

I pavimenti in legno e laminato sono soggetti soprattutto a cambiamenti e dilatazioni dovuti al  grado di umidità, i pavimenti flottanti in pvc (LVT) sono sensibili alle differenze di temperatura.  Le dilatazioni dovute al cambiamento di temperatura o al comportamento igroscopico del materiale vanno tenute in opportuna considerazione.  La Normativa EN13329, Rigonfiamento dello spessore, stabilisce il rigonfiamento massimo che il legno può avere a seconda del tipo di utilizzo.  Pavimenti che presentano una  percentuale elevata di rigonfiamento o di poca stabilità dimensionale, non sono adatti a pavimentare grandi superfici.
 
In ogni caso quando si posa un pavimento flottante  devono sempre essere previsti gli idonei spazi dilatativi, lungo le pareti perimetrali dell'ambiente. In caso di grandi superfici gli spazi dilatativi devono essere previsti anche ogni 50 metri quadrati . Questo è un valore standard, perchè se il pavimento è poco stabile il valore si abbassa, mentre se il pavimento è molto stabile, il valore si può alzare
 
 

pavimenti flottanti ottima tenuta incastri

 

I pavimenti in laminato Parkover,  possono essere posati senza giunti di dilatazione
fino a 96 mq. per lo spessore di 8 mm. e
fino a 200 mq. per i pavimenti in spessore 12 mm.
 
I pavimenti LVT Fusion XL hanno una ottimo valore di stabilità
 
  

 

 

 

 

pavimento per garage incastro

PAVIMENTI AUTOBLOCCANTI 
SI MONTANO E SI SMONTANO COME UN PUZZLE

Si tratta sempre di una pavimentazione ad incastro, ma con un concetto diverso dai tre precedenti.  Mentre i pavimenti flottanti a clic, in legno, laminato o pvc sono pavimenti d'arredo,  i PAVIMENTI in PVC AD INCASTRO autobloccante, sono mattonelle studiate per applicazioni specifiche.   I pavimenti autobloccanti vengono utilizzati, a seconda del tipo di prodotto, per uso industriale o scolastico. Per uso industriale nelle versioni maggiormente rigide, mentre per scuole e asili  ci sono le versioni più morbide. Sono pavimenti modulari e molto funzionali; le mattonelle si assemblano tra loro, come i pezzi di un puzzle.  

 

MATTONELLE IN PVC AD INCASTRO
USO COMMERCIALE E INDUSTRIALE

pavimento autobloccante tile S

Sono piastrelle di PVC con una alta densità e una robustezza molto elevata.  Mattonelle in dimensione 50 x 50 cm. oppure 50 x 100 cm. e spessori a partire da 3 mm. fino a 6,7 mm.  (secondo il tipo di prodotto).  Sono resistenti agli olii e a molti prodotti chimici. Hanno la certificazione al fuoco Bfl_s1 e un grado di antiscivolo R9 o R10.  Le mattonelle in pvc ad incastro vengono utilizzate moltissimo nel settore industriale, ma non di meno, sono un'ottima pavimentazione per i centri sportivi, palestre con macchine,  sale per la pesisitica. I pavimenti autobloccanti sono largamente utilizzati anche   nelle officine, nei garage e nei box auto. La loro caratteristica è quella d'essere molto resistenti e sono talmente resistenti che, negli spessori di 5,5 mm. 6 mm. e  6,7 mm. possono essere utilizzati come pavimentazioni per magazzini dove ci sono muletti e carrelli transpallet.  

Vedi caratteristiche e colori delle mattonelle ad incastro in pvc Tile 55 67 >

Tile55 blu

  

MATTONELLE A PUZZLE 
PER SCUOLE, ASILI E ARTI MARZIALI

pavimento puzzle asilo 2

Morbide, flessibili, antiscivolo. Prodotte rigorosamente con materiale E.V.A. atossico, in mattonelle 50 x 50 cm. oppure 100 x 100 cm. in vari colori. Tile-Sku è un pavimento autoposante ad incastro, che si assembla in poco tempo, colorato e perfetto anche per creare tappetoni e rivestimenti a parete anti trauma.  Ideali per asili, arti marziali, fitness, piscine.

 

Forse può interessare anche:

 

Tags: Ristrutturazione, Idee pareti, Pavimenti da appoggiare, Flottante

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
© Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
Domande? Scrivete una mail
 email ico
Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

LINK UTILI


 facebook logo gray 54c59d48eba43009276a01bf5d81e302
 
  
Archiproducts - the worldwide source for arcitecture and design products
edilportale

 

 

MAPPA


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.