DETRAZIONI FISCALI | 2019 

Con la Legge 30.12.2018 n. 145 è stata emanata la “legge di bilancio 2019”, in vigore dall’1.1.2019.  Tra i tanti argomenti che tratta, per il settore edilizia e immobili,  c'è anche la proroga delle detrazioni fiscali per l'anno 2019. Vediamo insieme le novità:
 
La Legge 30.12.2018, n. 145 (Legge di Bilancio 2019) contiene la proroga per il 2019 di tutti i bonus per le ristrutturazioni e per gli interventi di risparmio energetico, compresi il bonus verde e il bonus mobili.
 
Quattro sono le novità: una riguarda l'IMU l'altra la cedolare secca.
  • Per quando riguarda l'IMU, viene  innalzata dal 20% al 40% la deducibilità  sugli immobili strumentali dal reddito di impresa e di lavoro autonomo.
  • Cedolare secca anche per le locazioni degli immobili commerciali (categoria C/1 entro i 600 mq).
  • Riproposta poi l’operazione di estromissione agevolata dell’immobile strumentale dell’imprenditore individuale.
  • Sarà possibile procedere alla rivalutazione del valore dei terreni (e delle partecipazioni), agli effetti della determinazione delle plusvalenze. In questa seconda “puntata” dello speciale sulla manovra si riassumono dunque le novità in materia di fiscalità immobiliare.

riqualificazione energetica e detrazioni fiscali 2019

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI- PROROGA DETRAZIONI 2019

Viene prorogata alle spese sostenute fino al 31.12.2019 la detrazione IRPEF/IRES spettante in relazione agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti. In generale, quindi, la detrazione spetta nella misura del 65% per le spese sostenute dal 6.6.2013 al 31.12.2019.
 
Si ricorda al riguardo che, dall’1.1.2018, per alcune tipologie di interventi (ad esempio la sostituzione degli infissi) l’aliquota della detrazione spettante è del 50%.
 
 
 
RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO - PROROGA DETRAZIONI 2019
Viene prorogata, con riferimento alle spese sostenute fino al 31.12.2019, la detrazione IRPEF per gli interventi volti al recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis co. 1 del TUIR, nel limite massimo di spesa di 96.000,00 euro per unità immobiliare.  Rimangono ferme le ulteriori disposizioni contenute nel citato art. 16-bis del TUIR.
 
Chi ristruttura abitazioni e parti comuni di edifici residenziali situati nel territorio dello Stato,  potrà detrarre dall IRPEF una parte delle spese sostenute per i lavori. Possono detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2019, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Per gli interventi di ristrutturazione realizzati su immobili residenziali adibiti promiscuamente all’esercizio di un’attività commerciale, dell’arte o della professione, la detrazione spetta nella misura ridotta della metà. In generale, la detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo.
 
Oltre ai proprietari dell'immobili oggetto dell'intervento, possono usufruire della detrazione anche i titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili; gli inquilini; il familiare convivente con il possessore o il detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge, componente dell’unione civile, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado); il convivente more uxorio, per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2016.

bonus mobili

PROROGA DEL C.D. “BONUS MOBILI”

Viene prorogato, con riferimento alle spese sostenute nel 2019, il c.d. “bonus mobili” (art. 16 co. 2 del DL 63/2013). A tal fine, rilevano gli interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati dall’1.1.2018.
 

Chi ristruttura il proprio immobile può dunque usufruire per un ulteriore anno di una detrazione Irpef del 50%.  La detrazione Irpef è prevista per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni),  calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per unità immobiliare, comprense eventuali spese di trasporto e montaggio, e deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo. Il pagamento va effettuato con bonifico o carta di debito o credito.

Attenzione: Può beneficiare della detrazione chi acquista mobili ed elettrodomestici nuovi nel 2019 ed ha realizzato interventi di ristrutturazione edilizia a partire dal 1° gennaio 2018.  Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina dedicata al bonus mobili all'interno del sito dell’Agenzia delle Entrate.

bonus verde 2019 proroga

PROROGA DEL C.D. “BONUS VERDE”

È possibile beneficiare della detrazione IRPEF del 36% anche per le spese documentate e sostenute nel 2019 relative agli interventi riguardanti: la “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi; la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

 

 

WEB AGENZIA DELLE ENTRATE - AGEVOLAZIONI 2019
Guida Ristrutturazioni edilizie
 
 
Guida Ristrutturazioni edilizie
 

Forse può interessare anche:
 
 
 
 
Pin It

Tags: RISTRUTTURARE Interni, BONUS Ristrutturazione

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA